libri
Cittadini senza cittadinanza
Rapporto duemila sulla presenza degli stranieri a Mazara del Vallo

Autore: Antonino Cusumano
Editore: CRESM – 2000

Scheda
Il rapporto sull’immigrazione a Mazara del Vallo indaga sugli aspetti della vita e del lavoro delle diverse comunitÓ immigrate: tunisini, marocchini e slavi. Tre gruppi etnici diversi, che si muovono in spazi comunicativi e di socializzazione interni alla propria comunitÓ di appartenenza differenti da quelli dei mazaresi con cui emerge un senso di “separatezza” che l’autore evoca spesso.
Una “separatezza” emblematicamente rappresentata, all’epoca, dalla scuola tunisina ospitata dal I circolo didattico, che non aveva alcun rapporto con la cultura italiana, ma portava avanti programmi ufficiali della Tunisia. Il governo tunisino, comunque, mostrava giÓ allora interesse per il progetto d’integrazione scolastica proposto dal CRESM e dalla direzione del I circolo.
Accanto all’assenza di una vera e propria politica dell’immigrazione Ŕ emerso che il lavoro, l’alloggio, la scuola per i figli erano le prioritÓ per gli immigrati rispetto alla necessitÓ di avere una moschea, di essere formati professionalmente, di seguire concerti musicali e corsi di lingua italiana. Il rapporto ha inteso gettare le basi per una lungimirante politica di integrazione.
L’introduzione Ŕ stata scritta da Abdelkarim Hannachi, docente di lingua araba e mediatore culturale